Ispezione ottica integrata in linea automatica di assemblaggio per motori brushless

Nei settori industriali ad alti volumi produttivi, ed in particolare nel settore automotive, la produzione avviene con celle di lavoro su linee completamente automatizzate e non presidiate.

Sono però richiesti standard qualitativi molto elevati e i “ppm” delle difettosità tendenti allo zero, quindi ogni fase di lavoro deve essere monitorata, utilizzando sistemi di controllo automatici, che tolgono qualsiasi soggettività di analisi e permettono di rispettare parametri ben definiti di accettabilità.

Nel caso delle celle di saldatura (indipendentemente dalla tecnologia utilizzata, laser, ferro caldo, etc.), diventa fondamentale poter controllare la presenza e la qualità del giunto.

REALIZZAZIONE:

  • L’obiettivo è quello di automatizzare il controllo visivo di 3 punti di saldatura sul PCB montato su un motore brushless per ventole di raffreddamento per auto
  • Integrazione di telecamera a colori, posizionata all’interno di un box con un sistema di illuminazione appositamente studiato
  • L’immagine a colori rilevata, attraverso un software basato su algoritmi d’ispezione, analizza il giunto di saldatura e lo valida o meno, secondo i parametri impostati nella programmazione
  • Il prodotto da verificare posizionato su pallet, prima di entrare nella “cella” d’ispezione, viene letto da un lettore a codice a barre, in modo da poter collezionare i dati dell’ispezione
  • A valle della cella d’ispezione, il pallet dichiarato fail, viene deviato in una postazione laterale, in modo che il brushless possa essere recuperato per la riparazione e non possa proseguire nella linea di produzione

BENEFICI:

  • Completa automazione dell’ispezione ottica dell’oggetto, rispettando i tempi ciclo della linea stessa
  • Oggettività dell’analisi, con definizione dei parametri d’ispezione che rispettano gli standard qualitativi richiesti
  • Raccolta dei dati d’ispezione per monitorare e tenere sotto controllo un processo di lavoro molto delicato
  • Creazione di una cella d’ispezione completamente autonoma e non presidiata da operatori, con riduzione dei costi operativi